Pachira aquatica

Albero porta soldi

Richiede poca cura

Un incontro perfetto con…
Visualizza tutti i vasi abbinati

Maggiori informazioni su questa pianta
Per saperne di più su questa pianta

Un'annaffiatura abbondante ogni tre settimane
Ulteriori consigli per la cura

Una posizione luminosa, al riparo del sole diretto
Ulteriori informazioni sul posizionamento

Rinvasare subito dopo l'acquisto o in primavera
Ulteriori informazioni sul rinvaso

Informazioni sulla pianta

Informazioni generali

La Pachira aquatica vanta un soprannome particolare: albero della ricchezza. In Estremo Oriente si crede che le foglie della piante catturino denaro. Non a caso l'albero porta soldi è un regalo molto gradito, anche perché purifica l'aria. E' una pianta facile e decorativa. La Pachira ha le sue radici nelle zone palustri del Brasile.

Cura

Poiché la pianta immagazzina l'acqua nel fusto, è sufficiente somministrare una sola annaffiatura abbondante ogni tre settimane. Bisogna annaffiare solo quando il terriccio è completamente asciutto. E' consigliabile sentire la terra con la mano per controllare che la pianta abbia ricevuto acqua a sufficienza e per evitare di eccedere nelle annaffiature. Durante l'inverno è bene spruzzare regolarmente acqua tiepida sulla pianta, per prevenire la caduta delle foglie causata dall'atmosfera secca e calda.Alcune foglie sono cresciute a dismisura? Non temere di eseguire una leggera potatura, fa bene alla pianta! Così  stimoli la crescita.

Posizionamento

L'albero porta soldi ama la luce ma non sopporta bene l'esposizione diretta al sole. Il luogo ideale è davanti alla finestra, esposta a nord, con una distanza di tre metri circa tra la Pachira e la finestra. Le foglie si colorano di giallo? Significa che la pianta riceve troppa luce.

Rinvaso

Se hai una pianta giovane di Pachira, è meglio rinvasarla ogni anno. Lo puoi fare subito dopo l'acquisto o, di preferenza, in primavera. In questa stagione le radici danneggiate si riprendono prima. Posiziona l'albero porta soldi in un vaso capiente, per prevenire il rischio di disidratazione.