Aracea dypsis palm

Palma d'appartamento

Richiede poca cura

Un incontro perfetto con…
Visualizza tutti i vasi abbinati

Maggiori informazioni su questa pianta
Per saperne di più su questa pianta

Annaffiare regolarmente
Ulteriori consigli per la cura

Ama la luce ma non il pieno sole
Ulteriori informazioni sul posizionamento

Rinvasare preferibilmente in primavera
Ulteriori informazioni sul rinvaso

Informazioni sulla pianta

Informazioni generali

E' importante mantenere  sempre leggermente umido il terriccio della palma d'appartamento e annaffiare regolarmente, soprattutto all'inizio. E' consigliabile sentire la terra con la mano per controllare che la pianta abbia ricevuto acqua a sufficienza e per evitare di eccedere nelle annaffiature. Così impari a capire il dosaggio esatto di acqua che serve alla tua Areca.Le spruzzature quotidiane, soprattutto in inverno, sono indispensabili a questa pianta. Le sembrerà di stare nel suo habitat naturale con un'alta umidità dell'aria. E' bene usare acqua tiepida. La tua palma presenta una foglia marrone? Puoi tranquillamente tagliarla, per far sì che la pianta dedichi tutta la sua energia alle foglie sane ed emetta nuovi getti, per rimanere sempre giovane. 

Cura

Questa pianta d'appartamento ama una posizione luminosa ma teme l'esposizione prolungata al sole diretto. Una finestra esposta a nord è il luogo ideale per la palma di Areca. Se collochi la pianta d'appartamento davanti a una finestra esposta ad ovest o ad est, dovresti osservare una distanza di due metri circa. E' bene ruotare la pianta regolarmente di un quarto di giro.

Posizionamento

Puoi rinvasare l'Areca subito dopo l'acquisto, anche se ottieni il risultato migliore se lo fai in primavera. Fino al momento del rinvaso puoi lasciare la palma tranquillamente nel suo contenitore. Questo ti permette di sollevare tutta la pianta dal vaso quando ti capita di averla annaffiata troppo, per far defluire l'acqua in eccesso. Quando è giunto il momento del rinvaso, è consigliabile scegliere un vaso più capiente, per consentire alla terra di assorbire acqua a sufficienza.